EMULSIONI ACRILICHE

DESCRIZIONE E CAMPI D’IMPIEGO
polimeri emulsionati in acqua come leganti di pigmenti, cariche, malte idrauliche e nella realizzazione di prodotti consolidanti ad impregnazione.

P 547
Emulsione acquosa come legante per inerti, pigmenti e cariche, elastica, non ingiallente resistente agli alcali.

Residuo secco: 50-51%
pH: >8
Tmf: 15°C
Viscosità: 2000-3000 mPa.s

P 590
Emulsione acquosa specifica per l’impiego con leganti idraulici (calce idraulica, cemento), nella realizzazione di malte per il restauro. Aumenta notevolmente il modulo elastico e l’adesione degli impasti. Utilizzando una corretta scala granulometrica degli aggregati, evita la formazione di crepe da ritiro.

Residuo secco: 53-55%
pH: 6,5-7,5
Tmf: 0°C
Viscosità: 1000 mPa.s

P 581
Microemulsione acquosa, per la preparazione di prodotti consolidanti. Le ridotte dimensioni molecolari del polimero facilitano la penetrazione nelle porosità dei supporti lapidei e murari.

Residuo secco: 39-40%
pH: 7,5-8
Tmf: 3°C
Viscosità: 100-200 mPa.s

UTILIZZO
Trattandosi di materie prime, scelta, impiego, verifica delle prestazioni, devono essere valutate dall’utilizzatore secondo le proprie conoscenze ed esperienze. In generale attenersi alle indicazioni riportate nelle schede di sicurezza, osservando criteri di igiene e prevenzione nella manipolazione di sostanze chimiche.

Contattaci per richieste o informazioni